Nuovi:
Hawk Legend » Libreria dasolo » Narrativa e Letteratura » Ninì Urbano – L’estate della Real Fondi (2021)
Ninì Urbano – L’estate della Real Fondi (2021)

Ninì Urbano – L’estate della Real Fondi (2021)

/ Viste:  150 / Commenti: 0 VIP
DASOLO FACEBOOK OFFERTA PREMIUM EASYBYTEZ

Ninì Urbano – L’estate della Real Fondi (2021)

EPUB

‘L’estate della Real Fondi’ narra il breve tratto della vita di un gruppo di preadolescenti residenti in una piccola e periferica contrada di una cittadina meridionale, nel 1962.
Il romanzo si accosta con delicata attenzione agli sforzi di crescita e di formazione dell’intera compagnia di amici, ciascuno per proprio conto e con le proprie esigenze di sviluppo interiore. Una sorta di progressione d’insieme verso il superamento dell’età di transizione dalla fanciullezza all’adolescenza.
Romanzo corale, racconta di fermenti giovanili, sogni collettivi, pulsioni di incontri, di conoscenze, di nuove esperienze: una rappresentazione lieve, leggera, piena di valori, di vera amicizia, e di buoni propositi.
Una storia volutamente datata.
Perché ‘L’estate della Real Fondi’ offre raffigurazioni esistenziali e palpitazioni emotive probabilmente incomprensibili per i ragazzi di oggi, legato com’è ad una temperie morale e sociale ormai tramontata, densa di valori che oggi possono apparire sfibrati, stravolti dall’evoluzione del tempo, dei costumi imperanti, che li hanno rivoltati come calzini dismessi.
Ma tutto ciò che non è attuale è anche irricevibile? Da dimenticare?
L’Autore, lungi dal voler dare un giudizio sulle realtà in contrasto, si avvicina ai ragazzi di oggi in veste di voce narrante, o, meglio, ha il ruolo di un nonno, si limita a raccontare, e presenta loro un come eravamo al solo scopo di far sapere che una realtà diversa c’è stata, non meno importante e unica di quella che si trovano a vivere loro.
Quei ragazzini protagonisti del romanzo, che osservando da qui, dalla lontananza e dalla profondità dell’epoca che viviamo, appaiono così distanti e diversi, temevano di vivere in un’epoca quasi amorfa, fuori dalla Storia ‘importante’, seria, incalzante e rivoluzionaria del tempo appena alle loro spalle. Loro, solo qualche anno dopo quella pacifica e sonnolenta estate, sarebbero stati chiamati a compiere una tra le rivoluzioni più importanti ed incisive della grande Storia: quella del 1968, che ha aperto la via all’Era moderna.

‘L’estate della Real Fondi’ è scritto in una prosa impeccabile ed elegante. Le descrizioni ambientali molto accurate, nitide e realistiche. L’ambientazione storica dei primi anni 60 è rigorosamente coerente: nei costumi sociali, nelle relazioni interpersonali, nei valori comuni, negli interessi e nelle problematiche giovanili del periodo.

Ne risulta una bella storia edificante, lieve, accattivante, piena di buoni principi, di sani sentimenti, di vera amicizia, di giusti propositi, di grande solidarietà e di amore sincero.
Un romanzo la cui lettura fa sicuramente piacere, allevia le nevrosi, e ritempra lo spirito a quelli della generazione postbellica che hanno vissuto quelle atmosfere, respirato quell’aria, gioito per la partite di calcio, palpitato per i primi sommovimenti interiori suscitati dagli occhi di una ragazzina, che hanno sentito il cuore allargato dal bacio della mamma, o dall’abbraccio del piccolo amico handicappato, che hanno penato allegramente per la mancanza di una lira nelle tasche dei loro pantaloni corti, che magari hanno anche vissuto, o torbidamente sognato i turbamenti per la presenza provocatoria di una discinta signora Serinelli.
Dunque un romanzo, per quella generazione, di nostalgia, di ricordi delle trepidazioni dei ‘loro’ giorni, di rimpianto di un tipo di giovinezza perduta.
Ma ‘perduta’ non solo per loro, che pure l’hanno avuta e vissuta integralmente, bensì perduta anche per le generazioni successive, fino ai giovani e ai ragazzi di oggi che non l’avranno mai più una giovinezza simile!
Le riflessioni finali dei protagonisti sulla Storia, e sul loro avvenire individuale, tradiscono proprio una naturale fiducia nella ciclicità degli eventi, negli “eterni ritorni”, di cui parlavano sia il Vico che Nietzsche. Non c’è in loro il senso di smarrimento, di incertezza, di sfiducia nel futuro, che prende i ragazzi di oggi.












Abbonamento Premium Easybytez (Offerta) Per gli utente di Hawk Legend Download:
Abbonamento Premium Easybytez (Offerta)  per gli utente di Hawk Legend:

Stai Scaricando Ninì Urbano – L’estate della Real Fondi (2021) Da leggenditalia.com (Hawk Legend Download)

  • Mi piace
  • 4
  • Commenti 0
    Ancora nessun commento. Commenta per primo!
    Informazione

    Gli utenti del Visitatori non sono autorizzati a commentare questa pubblicazione.